Come arredare l’ufficio ispirandosi ai font di Word

Dal rigore dell’Helvetica all’esplosione di allegria del Comic Sans, ecco una serie di design ispirati ai font più celebri

Tutta questione di carattere, verrebbe da dire. Già, perché i font di Word e affini sono sicuramente un dettaglio che evidenzia buonsenso e buongusto quando si tratta di un documento da preparare; ma possono diventare anche una preziosa ispirazione per arredare il nostro ufficio, in grado di rispecchiare il nostro business e la nostra personalità. A suggerirlo è il portale HomeAdvisor, attraverso una serie di illustrazioni messe a punto dai creativi dei NeoMam Studios: ecco allora che i dettagli di Courier, Bickham Script & co diventano le muse per rivoluzionare la propria postazione di lavoro, come potete vedere sfogliando le immagini nella nostra gallery.

I più rigorosi, per esempio, troveranno anche questa volta nell’Helvetica un insostituibile alleato. Sempre attuale, senza grazie o ghirigori, si riflette in uno spazio minimal che dosa con sapienza le linee curve, con bianchi, neri e grigi in abbondanza e qualche consapevole tocco di colori primari. I più nostalgici, invece, dovranno arrendersi ai richiami vintage del Cooper Black, che propone mobili dagli angoli smussati e tinte decise, poco calde, ma molto giovani nel loro essere rétro.

O giovanili, quantomeno. E poi, ovviamente, si arriva a lui, il terrore di ogni over 25, sua maestà il Comic Sans: sceglierlo per arredare il proprio ufficio significa non temere di fare sfoggio del proprio lato infantile. Certo, gli ampi cuscini dai colori pastello e le cassettiere simil-Lego potrebbero non trovare tutti d’accordo.

Leggi anche

Ma senza alcun dubbio non si correrà il rischio di passare inosservati.


Fonte: WIRED.it

 CHAT